Entra nell'Archivio Hacker Kulkture

giovedì, gennaio 26, 2006

CHI HA PAURA DI WIKIPEDIA

Chi ha paura di Wikipedia

E' diventata un colosso mondiale. Ma senza un vero controllo sui contenuti.
Così la grande enciclopedia in Internet è al centro di aspre polemiche. Che
finiranno in tribunale

di Alessandro Gilioli

http://www.espressonline.it/eol/free/jsp/detail.jsp?m1s=null&m2s=c&idCategory=4797&idContent=1264350

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Sull'Espresso si parla di cose trite e ritrite. Nulla di nuovo.
Si discute dell'attendibilità di alcune voci e alla fine, dulcis in fundo, di punto di vista neutrale ma in maniera assai superficiale e succinta...
Cose vere, indubbiamente. Il tono però non mi piace. E' come se tutto fosse da buttare e l'informazione in rete fosse impossibile.
Verso il punto di vista neutrale, così tanto osannato da wikipedia, anche io ho senza dubbio molte riserve. Innanzitutto perchè credo che non sia quasi mai applicato su wikipedia e in secondo luogo - ma le due ragioni sono strettamente collegate - il cosiddetto NPOV (punto di vista neutrale), a mio avviso, non esiste.
Ho molti dubbi anche sul fatto che sia un'enciclopedia "libera"... dubbi ... diciamo anche un pò certezze! Come la penso a riguardo l'ho detto sulla mailing list di HK. Copio e incollo:

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Dietro il wiki c'è una grande filosofia e alle origini nobili intenzioni.
Senza nulla togliere a questo mezzo, il wiki, che sta sortendo un grande
successo e si sta diffondendo ovunque
- c'è chi ci si scrive libri, ad esempio -, non mi stupirebbe se qualcosa,
forse anche molto, non andasse in wikipedia, ossia nell'enciclopedia.
Al di là di quel che dicono i giornali - i giornali dicono sempre tutto e
niente - le critiche non arrivano solo da chi sta fuori, ma anche da chi sta
dentro la rete, da chi certi circuiti li vive in prima persona e che
condivide filosofia e intenzioni del wiki.
Il mio incontro con wikipedia, per quel che mi riguarda, non è stato dei
migliori e molte cose, lì, non le condivido.
Incontro con wikipedia s'intende non l'incontro con il mezzo, ma con chi
quel mezzo lo gestisce e non il lettore casuale, il navigatore attento come
si vuol fare credere, ma un vero e proprio staff prescelto non si sa in base
a quali competenze i cui compiti sono, per quel che ho avuto modo di
verificare con i miei occhi:
- rendere improvvisamente non modificabile una voce - in pratica bloccare la
pagina delle modifiche - se la modifica apportata da uno qualisiasi non
piace allo staff
- cancellare in toto una voce appena inserita se lo staff (e non tutti)
reputa che quella voce su wikipedia non deve starci.
- bannare un indirizzo ip di chi nell'area discussioni difende con tutto
l'anima le proprie ragioni contro le loro che sono proposte come
INDISCUTIBILI.
Viva la libertà!
La loro ragione prima è NPOV, il punto di vista neutrale. Ma che cos'è il
punto di vista neutrale??? Chi decide che quel punto di vista è neutrale?
Esiste un punto di vista neutrale?? Loro non sanno neanche cosa sia il punto
di vista neutrale!
Decidono tutto loro: lo staff e quelli che stanno dietro di loro...
Tanto per farvi un pò capire: io mi sono difesa la voce hacker su wikipedia,
a mio avviso molto ma molto mal compilata e dalla quale trapelava (forse
trapela ancora) un punto di vista assolutamente non neutrale. Per esempio
era citata e addirittura linkata in wikipedia, MEDIASERVICE, l'azienda di
Raoul Chiesa e un'azienda, al di là di quel che io penso di Raoul Chiesa -
per me ad esempio Chiesa è un cracker e va inserito nella voce cracker - è
legata al business non all'hacking!!! Citare un'azienda, riservarle un posto
in wikipedia non è farle pubblicità? E la pubblicità a voi risulta che abbia
un punto di vista neutrale??
Ho dovuto lottare molto per far togliere Mediaservice dalla voce Hacker
eppure era una voce palesemente non neutrale...Come si spiega? Come mai lo
staff non era convinto di questa cosa? Ho lottato anche per far inserire
Raoul Chiesa in cracker (ma poi Raoul Chiesa l'hanno inserito di nuovo in
hacker e non credo proprio che sia stato un utente qualsiasi, credetemi!).
Ho dovuto lottare quindi. Il mio confronto non è avvenuto con la gente della
rete, ma con lo staff, quattro-cinque persone circa dai modi assai
discutibili. Sembravo IO sotto inchiesta.
Gentilezza e apertura inesistenti. Sono a mio avviso molto autoritari.
Padroneggiare, comandare, sentirsi dio le loro voci preferite.
Il wiki è nel mio cuore, lotterò sempre per il mezzo di wikipedia e
ciononostante mi auspico che possa migliorarsi nel tempo questa
enciclopedia. Ma non oserò mai più sbattermi per dare il mio contributo
relativamente a delle voci che riguardano la cultura hacker...E' troppo
faticoso. Ti si gonfia il fegato e devi sperare di non renderti ridicola,
sottoponendoti a mancanza di rispetto ed offese.
Ma non è un problema. Finchè utilizzare un wiki non è un problema...la
libertà è ovunque!
Friday, December 30, 2005 3:34 PM

8 Comments:

At 9:22 PM, Anonymous ivy phoenix said...

uhm..
è inutile lottare contro queste cose, appunto perchè non esiste un punto di vista "pulito" e non lo ha neanche chi lo vorrebbe avere... meglio, invece, a mio modesto parere.. continuare a spiegare e illustrare cos'è wikipedia e quali potrebbero essere i suoi pregi e i suoi giudizi in modo che la gente guardi per lo meno con occhio più critico..
ciao damè.. un grande saluto!

 
At 10:20 PM, Anonymous ivy phoenix said...

ma gli scritti inseriti in wikipedia non sono sotto licenza? mi pare la gnu.. e la licenza a chi spetta, non ai singoli che sono intervenuti? metto il punto di domanda proprio perchè non lo so....

 
At 10:24 PM, Anonymous ivy phoenix said...

perchè in effetti ai singoli spetterebbe però ci vorrebbe anche un singolo controllore che controlli l'esattezza delle informazioni e quindi qui la solita domanda "chi controlla i controllori?"
a questo punto mi fido molto di più di un weblog che frequentando ho imparato a conoscere..
non credi che sia quasi quasi più sicuro?
ciao dame'
alla prossima

 
At 2:22 PM, Anonymous ErMeS said...

Oddìo, non la penserei proprio così: alla fine wikipedia è una grande cosa e il lavoro fatto dai suoi creatori è solo da ammirare. Poi in paesi dove vige una dittatura culturale DICHIARATA, è ovvio che uno strumento come wikipedia debba essere controllato e "ripulito". E' normale che faccia paura e dato che chi ha il potere non può controllarlo direttamente si inventano espedienti quali la falsa veridicità degli argomenti trattati e similia. Credo che tutti dovremmo sostenere la wikipedia....

 
At 12:56 PM, Anonymous ivy phoenix said...

ora di copio e incollo la newsletter di paolo attivissimo che mi è appena arrivata.....
il fatto è che c'è una richiesta che non è troppo comune e forse soltanto qualche lettore del blog può esaudire..
spero non ti dispiaccia se faccio ciò, nel caso, non ti preoccupare, cancellami i commenti senza pietà alcuna, ok?
per ermes--> sì wiki è qualcosa che va sostenuto.. ma io di mio lascerei che ognuno firmi (col nickname si intende) le proprie voci.. sarebbe responsabilizzare di più gli scrittori e dare un certo aiuto sulla provenienza delle fonti al lettori... in fondo anche in quelle cartacee, soprattutto filosofiche (vabbè io di quelle mi intendo) si fa così....

 
At 12:59 PM, Anonymous ivy phoenix said...

http://attivissimo.blogspot.com


[IxT] Caterpillar e Kama Sutra a Milano; altri commenti in radio oggi
13.35

Ieri sera sono stato invitato da Caterpillar, la trasmissione di
Radiodue, a parlare del caos di Kama Sutra al Comune di Milano. Il
mio articolo di ieri sulla figuraccia informatica municipale ha avuto
un riscontro che assolutamente non mi aspettavo. Si vede che il caso
è ghiotto non solo per gli informatici: ieri ho fatto un tour de
force di interviste.

Se vi siete persi le allegre chiacchiere a Caterpillar, sto mettendo
sul mio sito una registrazione dell'intervento (5,4 MB). Datemi tempo!

Alle 13.35 di oggi parlerò di Kama Sutra e sicurezza informatica a
Città del Capo Radio Metropolitana, emittente bolognese Popolare
Network, ascoltabile in streaming dal sito www.radiocittadelcapo.it.

Se qualcuno ha acquistato il Giorno, dovrebbe trovare un'intervista
che ho rilasciato ieri e che verrà ritrasmessa da Radio Montecarlo,
sempre sul medesimo tema. Se qualcuno ha una registrazione e/o una
scansione, la riceverei volentieri (è sempre meglio controllare cosa
viene effettivamente detto e scritto, l'errore è sempre in agguato).

Speriamo che tutto questo baccano mediatico faccia riflettere
seriamente sulla questione sicurezza e sulle alternative a Windows.

A proposito: nessuno ha una copia di Kama Sutra (il virus, intendo!)
da mandarmi? Garantisco l'immunità (uso un Mac), ovviamente.

Ciao da Paolo.
Indirizzo per risposte: topone@pobox.com

 
At 2:39 PM, Blogger DaMe` said...

Nessun problema...anzi ne faccio un post..
grazie della segnalazione :-)

 
At 5:42 PM, Anonymous Anonimo said...

Wikipedia e blog sono purtroppo destinati a diventare il marketing del futuro...o forse lo sono già.
Purtroppo la libertà si scontra con gli interessi economici e non tutti sono in grado di controllarsi.

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home